Camera Penale di Trento "Michele Pompermaier"

aderente all'Unione Camere Penali

 

La Camera Penale di Trento nasce nel secolo scorso, intitolata all'avvocato penalista trentino Michele Pompermaier.

 

Lo scopo della Camera Penale di Trento "Michele Pompermaier" è quello di promuovere anche a livello locale la conoscenza, la diffusione, la concreta realizzazione e la tutela dei valori fondamentali del diritto penale e del giusto ed equo processo penale in una società democratica ed operare affinché i diritti e le prerogative dell'avvocatura siano garantiti conformemente alle norme costituzionali e internazionali.

 

La Camera penale di Trento aderisce all'Unione Camere penali; per iscriversi alla Camera penale di Trento o per le coordiante bancarie ove versare la la quota associativa si prega di consultare la pagina "soci".

 

Attualmente il direttivo in carica per il biennio 2012 - 2014 è composto dagli avvocati Paolo Demattè (Presidente), Nicola Canestrini (Vicepresidente), Angelica Domenichelli (Segretario), nonchè dai consiglieri Ilaria Torboli, Monica Baggia e Giuliano Valer.

Il direttivo ha confermato la carica di Tesoriere all'Avv. Antonio Angelini.

Giurisprudenza

Condanna irrevocabile per reato incostituzionale? Si ridetermina la pena (Tr. Tn, Ancona, 18.4.2014)

Il provvedimento pubblicato affronta il tema  più delicato e che presenta maggiori dubbi interpretativi riguarda le ricadute della sentenza della Corte costituzionale 32/14 sulle sentenze irrevocabili. [...]


Astensione degli avvocati legittima solo se comunicata in udienza o almeno 2 giorni prima (Cass.pen., sent. 13215/14)

"L'adesione del difensore di fiducia all'astensione collettiva degli avvocati dalle udienze, perchè possa ritenersi legittima, deve essere comunicata al giudice procedente personalmente o tramite sostituto in udienza oppure con atto scritto nella cancelleria del giudice procedente almeno due giorni prima della data stabilità per l'udienza e non oltre l'orario di chiusura dell'ufficio" (Cass. pen. Sez. II, Sent., (ud. 20-02-2014) 21-03-2014, n. 13215). [...]


Immunità giudiziale per il difensore penale (art 598 c.p.) (Cass.pen., sent. 12418/14)

Per l'applicazione della cosiddetta immunità giudiziale non occorre che le offese siano in rapporto di giuridica necessità o utilità con l'esercizio del diritto di difesa del soggetto che le ha scritte, bastando che le espressioni diffamatorie, anche se non rispondenti a verità o dettate da motivi personali di risentimento dell'offensore, siano in qualche modo collegate con la tesi difensiva delle parti in contesa e con l'oggetto della causa. [...]


Iniziative

Convenzione europea dei diritti umani e diritto penale italiano

Ferrara, 21/28 marzo - 3/11 aprile 2014 [...]


Delitti e diritti informatici: hackers, accusa e difesa a confronto

 Trento, 28 febbraio 2014, 14:30 - 18:30. [...]


Diritti degli stranieri per i difensori d'ufficio presso i CIE

Torino, 20 febbraio  [...]


Fini-Giovanardi sul banco degli imputati

Roma, Camera dei Deputati, 21 gennaio 2014, 9:30 - 13:30 presso la Sala delle Colonne (è necessaria la giacca). [...]


Techiche di redazione dell'appello penale

Vcenza, 19 dicembre 2013m 15:30 - 18:00  [...]


Documenti

Decreto legge 146/2013 in tema di tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e di riduzione controllata della popolazione carceraria

Misure urgenti in tema di tutela dei diritti fondamentali dei detenuti e di riduzione controllata della popolazione carceraria. (13G00190) (GU Serie Generale n.300 del 23-12-2013) [...]


Criteri orientativi per condotte riparatorie ex art. 35 d.lgs. 274/2000

“CRITERI PER LA QUANTIFICAZIONE DEL DANNO NON PATRIMONIALE PER REATI DI COMPETENZA GIUDICE DI PACE AI FINI DELL’APPLICAZIONE DELL’ART. 35 D.L.VO 274/2000” [...]


Assistenza legale e CEDU

Estratto delle pronunce della Corte Europea dei Diritti umani che ritengono l'assistenza effettiva di un avvocato per chiunque venga accusato sia elemento fondante di un processo equo. [...]